Flessometro: cos’è, i vantaggi e le caratteristiche

flessometroIl flessometro è un metro a nastro molto utilizzato sia in campo professionale che in campo hobbistico. Vanta un nastro metallico che viene avvolto in un apposito arrotolatore. Per far fuoriuscire il nastro basta tirarlo dalla staffa ad elle che si trova all’estremità del medesimo.
Questi misuratori di distanza sono dotati di un meccanismo a molla automatico che ha il compito di avvolgere automaticamente il nastro. E ciò li differenzia della rotella metrica dove devi girare una manovella per poterlo avvolgere.
Più avanti andremo proprio a parlare dei vantaggi del flessometro rispetto alla rotella metrica e al classico metro a nastro. Scopriremo anche le caratteristiche di questo prodotto e tanto altro ancora.

Qui in basso ecco alcune interessanti offerte, di cui potresti approfittare per risparmiare sull’acquisto dei seguenti flessometri!
 
 
Ultimo aggiornamento: 1 Agosto 2020 19:42

Flessometro professionale: le caratteristiche e i consigli d’acquisto

Per un utilizzo lavorativo c’è bisogno di un flessometro che garantisca l’adeguata qualità e che, magari, vanti particolari caratteristiche. E in questo paragrafo parleremo proprio di quest’ultime consigliandoti pure degli appositi metri avvolgibili.

Lunghezza del nastro e unità di misura

Per ciò che riguarda la lunghezza del nastro, solitamente in commercio si trovano flessometri che vantano una misura di 5 o 10 metri.
Alcuni modelli come lo Stanley 0-30-496 [che puoi scoprire qui] dispongono di una doppia unità di misura, sia in centimetri che in pollici.

Stabilità in altezza

I flessometri professionali vantano una maggiore stabilità in altezza. Infatti, è anche possibile eseguire delle misurazioni in altezza e il metro sarà capace di restare rigido resistendo alla “forza di gravità”. Naturalmente è in grado di resistere fino ad un certo punto perché arrivati ad altezze eccessive, il metro verrà battuto dalla gravità e non sarà più rigido. I modelli professionali come Usag 981 A [scoprilo qui] resistono fino a 3 metri d’altezza.
Ovviamente se tu hai necessità di un modello ad uso hobbistico non hai bisogno di raggiungere simili prestazioni. Un modello perfetto per un uso casalingo è di certo Black Decker Bdhto 30092 [scoprilo qui] che riesce a non flettersi fino all’altezza di 1,80 metri.

Bloccaggio del nastro

I flessometri più professionali permettono un triplice bloccaggio del nastro. Uno fisso e gli altri due provvisori. Benefici di cui puoi usufruire con il metro avvolgibile Metrica 38645 [per scoprire il prezzo di questo modello, clicca qui].
Naturalmente per uso hobbistico questa utilità può anche non essere così necessaria.

La calamita

Una delle innovazioni dei flessometri è la calamita presente sull’estremità della staffa ad elle. Questa calamità permette una misurazione ancora più agevole, visto che il nastro si attaccherà alla superficie in metallo grazie alle calamite. Tra i modelli più apprezzati vi è di certo il Bosch Professional 1600A016BH. Per scoprire il prezzo e le restanti caratteristiche di questo modello, clicca qui.

Flessometro classe 1 o classe 2?

Cosa intendiamo con flessometro classe 1 o classe 2?
Bisogna specificare subito un particolare: i metri a nastro si dividono per classi.
Cosa si intende per classe?
La classe riguarda la precisione del flessometro. Più è elevata questa classe maggiore sarà la precisione nelle misurazione. Per un uso professionale la classe da prendere maggiormente in considerazione è di certo la 1.
In ogni caso esistono comunque solo due classi, a parte la prima vi è solo la seconda.
Tra i modelli di prima classe consigliamo il metro a nastro Sola Pro-Tm da 5 metri. Misuratore di distanza che puoi scoprire cliccando qui.

Flessometri: i vantaggi

Come già anticipato in precedenza, adesso scopriremo i vantaggi del flessometro a dispetto dei metri a nastro e delle rotelle metriche. Quindi, senza perdere ulteriore tempo, scopriamo insieme quali sono i vantaggi che è in grado di offrire il flessometro.

Maggiore stabilità!

Il flessometro utilizza un nastro metallico, a differenza delle rotelle metriche che ne utilizzano uno in tessuto. Rispetto a questi modelli il flessometro offre una maggiore stabilità.
Rispetto ai metri con nastro metallico qual è il vantaggio? 
Come detto in precedenza, il flessometro vanta un meccanismo automatico a molla. Questo meccanismo non favorisce solo una maggiore comodità nell’avvolgimento, ma tramite un apposito comando sarà possibile fermare l’avvolgimento automatico. Ciò consente il blocco del nastro alla misura da te stabilita. Quindi, il nastro bloccato è rigido e permette una maggiore stabilità nella misurazione.

Non hai bisogno di aiuto!

Grazie all’apposita staffa ad elle sarà possibile fissare il nastro ad un’estremità mentre tu misurerai dalla parte opposta. Ciò permette quindi di poter provvedere alla misurazione senza avvalersi dell’aiuto di un’altra persona (ovviamente dipende pure dalla lunghezza della misurazione).
Fissata la staffa potrai srotolare lentamente il nastro fino ad arrivare alla misura desiderata. Se la superficie da misurare non è troppo elevata, potrai bloccare il nastro ancor prima di fissare la staffa all’estremità.
Specifichiamo che anche le rotelle metriche permettono una misurazione senza usufruire dell’aiuto di un’altra persona. Non sono però, dotati di una staffa ad elle, bensì di un gancio.

Flessometro: prezzi alla portata di tutti

Dopo aver visto i vantaggi e le caratteristiche dei flessometri non resta che parlare di un ultimissimo parametro, ovvero il prezzo.
Il prezzo varia in base alle caratteristiche del prodotto scelto. Naturalmente un metro a nastro con una maggiore rigidità, una maggiore lunghezza e magari con calamita, avrà un prezzo maggiore rispetto ad un modello con dei parametri inferiori. Tuttavia, in linea generale pure i flessometri professionali sono piuttosto economici.